Come SPAZZOLARE perfettamente i denti a mio figlio SENZA DIMENTICARE NULLA? Il mio metodo AEIOU

Come SPAZZOLARE perfettamente i denti a mio figlio SENZA DIMENTICARE NULLA? Il mio metodo AEIOU

Hai la certezza di non trascurare alcun punto quando lavi i denti del tuo bambino? Oppure desideri insegnargli a prendersi cura dei suoi denti in autonomia senza che si dimentichi qualche zona? Adotta il mio pratico metodo AEIOU. Seguendo l’ordine delle vocali, sarai sicuro di non trascurare nessun dente e garantire un sorriso pulito a tuo figlio! Ricorda sempre di dedicare due minuti al lavaggio dei denti.

Se non ti va di leggere tutto l’articolo, ho la soluzione: guarda il mio video che trovi qui sotto, che tratta proprio questo argomento!

Il mio metodo AEIOU per avere sempre un Sorriso Pulito

La A per le superfici interne

Iniziamo con una bella A: guarda attentamente le superfici interne dei denti, quelle che masticano. Anche se spesso non ci si dimentica di pulirle, è cruciale farlo in modo accurato. Comincia con i denti inferiori, facilmente visibili. Segui un ordine preciso, partendo dall’ultimo dente a destra, sfregando delicatamente fino all’ultimo dente a sinistra. Per prevenire le carie, non dimenticare di spazzolare bene anche dietro ai molari, inclinando leggermente il manico dello spazzolino.

Adesso, sempre con una A bella grande, gli fai inclinare leggermente il collo verso l’alto. Questo ti darà una visuale chiara dei denti superiori. Ripeti il processo, partendo da dietro il molare destro e spazzolando fino al molare sinistro. Assicurati di pulire anche dietro agli incisivi superiori, spesso trascurati.

Focalizza la tua attenzione sulle zone interne alla bocca, ovvero le superfici dentali verso la lingua e verso il palato. Mantenere un ordine è fondamentale per non tralasciare nulla. Questo metodo, simile a quanto faccio io quando lavoro, garantisce che nessun dettaglio venga dimenticato.

E ora… Compriamo un’altra vocale!

La E per le zone posteriori

Osserva attentamente come cambia la posizione delle labbra e delle guance quando si pronunciano la lettera A o la lettera E. Con la lettera E, potrai delicatamente tirare leggermente la guancia del tuo bambino e pulire in modo impeccabile le zone esterne dei denti posteriori.

Questa zona non è ben visibile se la bocca è aperta spalancata. Quindi la formazione di tartaro è rapida, proprio per la facilità a trascurare questa zona.Se ogni giorno dimentichi di spazzolare un punto, si accumula molta placca batterica, che nel tempo si calcifica e diventa tartaro. Questo tartaro si può rimuovere solo con una seduta di igiene orale professionale.

La I per i denti frontali

Quando ho cominciato a lavorare come igienista dentale pediatrica, ho notato con sorpresa che i bimbi sono più bravi a spazzolare i denti posteriori rispetto a quelli davanti. Questo potrebbe essere di nuovo attribuito al fatto che, con la bocca spalancata, la zona anteriore non è facilmente visibile.

Infatti, spiego sempre ai miei piccoli pazienti come ottenere un sorriso perfettamente pulito. Utilizzo lo specchio per far vedere loro che gli incisivi sono visibili quando sorridono o parlano. Puoi sfruttare anche tu questo metodo, per instillare una consapevolezza diretta, rendendo il processo educativo più coinvolgente e comprensibile.

Riassumiamo velocemente come sfruttare le prime tre vocali: la A per le zone interne, la E per le esterne e la I per i denti frontali.

La O per sciacquare

È importante che il tuo bambino impari a sciacquare e sputare bene. Questo è un allenamento da fare a casa. È comprensibile che fino ai 3 anni non sia in grado di sciacquare correttamente, quindi per evitare l’ingestione eccessiva di dentifricio, ti consiglio di limitare l’uso di prodotto sulle setole dello spazzolino.

È comunque importante acquisire gradualmente questa competenza, anche per non allagare l’ambulatorio del dentista al prossimo appuntamento 😛

La U per il gran finale

Ora, per concludere la pulizia dei denti, avvicinate delicatamente le labbra, formando una U con la bocca, e datevi un tenero bacino. Bravi, avete finito un perfetto lavaggio dei denti anche oggi!

Vedrai che adottando una procedura ordinata come il mio metodo AEIOU, ti permetterà di prevenire le carie e altri problemi in maniera eccellente.

LEGGI ANCHE: 10 metodi efficaci per prevenire le carie nei bambini

Seguimi anche su YouTube per rimanere sempre aggiornato!

Come prendersi cura dei denti dei bambini FUORI CASA

Come prendersi cura dei denti dei bambini FUORI CASA

Immaginiamo una bella giornata al mare, la gita con i compagni di classe, una domenica dalla nonna o un intero giorno tra auto, aereo e treno per raggiungere la città della vacanza che finalmente è arrivata. Tutti questi scenari hanno una cosa in comune: non c’è la possibilità di prendersi cura dei denti dei propri bambini. Anche se ti auguro di pensare ad altro, e non solo ai denti in questi momenti, ecco qualche semplice consiglio per prenderti cura dei denti di tuo figlio anche fuori casa.

Prima di uscire

Per cominciare alla grande questa giornata fuori casa, spazzola perfettamente i denti al tuo bambino prima di uscire e non dimenticare di passare anche il filo interdentale. Più sono puliti i denti del tuo bambino, più sarà facile rinfrescare la bocca con piccoli accorgimenti nell’arco della lunga giornata che avete davanti. Se non sai come usare il filo interdentale nei bambini, ti spiego tutto nel mio video che trovi qui sotto. ⬇⬇

Cosa bere e cosa mangiare per la salute dei denti del tuo bambino

Durante la giornata fuori casa, fagli bere molta acqua, perché aiuta a sciacquare via i batteri e gli zuccheri dalla bocca. È quindi un metodo a costo zero per prendersi cura dei denti di adulti e piccini. Prediligi sempre l’acqua rispetto a sorseggiare succhi di frutta, bibite gassate e acque aromatizzate, che contengono zuccheri dannosi per la salute generale e per la bocca.

A pranzo mangiate pure quel che volete, non sono qui per dare restrizioni alimentari, la vita bisogna godersela, soprattutto nelle giornate diverse dalla solita routine settimanale. Per prenderti cura dei denti di tuo figlio, potete finire il pasto con una bella mela croccante, sicuramente meglio rispetto a una merendina al cioccolato. Infatti tutti i cibi croccanti hanno un reale potere pulente. Ci hai mai fatto caso?

Per la salute della bocca, è importantissimo fare delle pause e non smangiucchiare tutto il giorno. Ti spiego subito il motivo: alla fine di un pasto completo, il pH della bocca sarà acido per circa mezz’ora. La saliva infatti non è solo acqua, ma contiene tanti sali minerali che hanno una azione fondamentale da questo punto di vista. Nella mezz’ora successiva al pasto, i sali minerali ripristinano quindi il pH della bocca. Se noi mangiamo anche solo una piccola caramella, questo processo ricomincia da capo. Se continuiamo a mangiare una caramellina ogni tanto, la bocca rimarrà acida per tutta la giornata. Una fantastica ricetta per corrodere i denti!

Come pulire i denti ai bambini fuori casa

In tutta sincerità, è difficile che io abbia in borsa con me un kit con lo spazzolino portatile, siccome non sono una grandissima fan del “mi lavo i denti dove capita”. Sarà che gli spazzolini da viaggio mi massacrano le gengive e sarà che sputare nei lavandini degli altri non è il mio sport preferito. Sono pignola? Forse sì, ma sono molto tranquilla perché ho sempre in mente l’ultimo consiglio che ti darò alla fine dell’articolo.

Innegabile il fatto che fuori casa, quando non c’è lo spazzolino, c’è Daygum Protex. Il chewing gum, essendo gommoso, può intrappolare e rimuovere i piccoli residui di cibo e parte della placca batterica superficiale. Inoltre contiene xilitolo, che è uno zucchero che addirittura previene le carie. Leggi qui gli altri benefici del masticare chewing gum.

Tre consigli extra

Se sei fuori casa perché tuo figlio partecipa ad attività sportive, partite o gare, incoraggia il tuo bambino a usare il paradenti durante questi momenti. Con questo articolo infatti non pensiamo solo alle carie, ma anche a prevenire i traumi dentali, comuni nei bambini in età prescolare, fino all’adolescenza. Il paradenti funge da cuscinetto in caso di urti, gomitate e cadute accidentali. Alcuni degli sport a rischio sono: pallacanestro, pallavolo, calcio, sci, skateboard, equitazione, ma anche il nuoto (per i pavimenti scivolosi intorno alla piscina).

Un altro accorgimento per prenderti cura della bocca di tuo figlio mentre sei fuori casa è avere un gel disinfettante mani sempre con te. Che sia per togliere un dente da latte che dondola, per passargli il filo interdentale, per controllargli una afta o il morsicotto che si è appena dato sulla lingua, abbiamo imparato in questi anni che è davvero importante lavarsi le mani prima di portarle alla bocca

Un altro prodotto che puoi tenere nello zaino è Cariex (puoi comprarlo su Amazon cliccando qui). Due o tre spruzzi ti permettono di rinfrescare la bocca e, grazie al bicarbonato, riesci a ristabilire il pH salivare. Semplicissimo da usare, occupa poco spazio e non necessita di acqua! Cosa vuoi di più dalla vita?

Una volta tornati a casa

Siamo arrivati all’ultimo punto. Ultimo ma non meno importante! A fine giornata, prima di andare a letto, spazzola i denti e la lingua del tuo bambino con cura, passa il filo interdentale e fai un impacco al fluoro. In questo modo elimini tutta la placca, i batteri e i residui di cibo che si sono accumulati durante la giornata, attorno ai denti, sulla lingua e in mezzo agli spazi interdentali. Aggiungendo il fluoro e lasciandolo agire per tutta la notte, proteggi e rafforzi lo smalto dei denti definitivi e da latte.

Sono solo alcune cose che puoi fare per aiutare tuo figlio a prendersi cura dei suoi denti quando siete fuori casa. È sempre importante educare i bambini sull’igiene orale e insegnare loro come prendersi cura dei loro denti in modo indipendente, in questo modo quando cresceranno, potranno avere ottime abitudini stabili per tutta la vita.

Per avere tanti consigli ogni settimana, seguimi su instagram :p

10 metodi efficaci per PREVENIRE le CARIE nei bambini

10 metodi efficaci per PREVENIRE le CARIE nei bambini

Sappiamo che le carie sono causate da moltissimi fattori e sicuramente non basta seguire solo uno di questi metodi per eliminarne la comparsa. Imparare il concetto di prevenzione è comunque un’arma vincente. È infatti importantissimo educare i bambini all’importanza dell’igiene orale e incoraggiarli a prendersi cura dei loro denti fin fa piccolissimi.

1. Prevenire le carie con l’igienista

L’igienista dentale è la queen della prevenzione. E questo lo metto proprio al punto numero 1. In base alla situazione specifica della bocca di tuo figlio e poche altre informazioni, riesce a capire dove sono gli inghippi e come si può incrementare il livello di prevenzione delle carie nei denti da latte. Più trucchetti impari da me o dall’igienista a cui ti affidi, meno cure farai con il dentista.

Seguendo i miei consigli sull’igiene dentale riuscirai a sistemare quelle piccole abitudini scorrette che portano il tuo bambino ad avere tante carie. Pulizie dei denti, sigilli, fluoro, consigli d’igiene e di alimentazione sono il mio pane quotidiano.

2. I famosi 2 minuti con lo spazzolino

Andiamo avanti con un punto molto semplice: spazzolare i denti per due minuti. Questo è necessario per rimuovere del tutto i batteri, la placca e i residui di cibo dalla bocca ed evitare così l’insorgere delle carie. Sembra banale, ma se ci pensi non è affatto così. Riuscire a tenere fermo un bambino per due minuti non è semplice. Figuriamoci se dobbiamo farlo tutti i giorni, due o tre volte al giorno. Magari con più figli. Ti vedo già con le mani tra i capelli solo all’idea.

Cerca quindi di rendere un po’ più spassoso e leggero questo momento, magari comprando una clessidra colorata che cronometri due minuti precisi, da seguire ogni volta che vi lavate i denti. Trovi qui un link per acquistare una clessidra da due minuti.

Guarda su YouTube questo mio video, che ti spiega come spazzolare i denti di tuo figlio senza dimenticare mai nessuna zona!

3. Spazzola i denti alla mattina e alla sera

Questa è facile e la sanno anche i bambini: è importante lavarsi i denti almeno due volte al giorno per prevenire le carie. Mattina e sera è sufficiente, a patto che sia fatto bene. Quando c’è tempo, se riesci, spazzola i denti al tuo bambino anche in pausa pranzo, soprattutto se ha mangiato un dolcetto o se ha bevuto bibite gassate.

Invece il filo interdentale è sufficiente utilizzarlo una volta al giorno, preferibilmente prima di andare a dormire. Infatti, di notte, anche la bocca dei bambini si secca, quindi meno batteri ci sono meglio è.

4. Fai fare una pausa alla bocca

Se tu riuscissi a lavargli i denti dopo pranzo, sarebbe meglio che il tuo bimbo non mangiasse per un po’, lasciando in questo modo la bocca a riposo. La stessa cosa vale anche per la notte: ipotizziamo che tuo figlio abbia cenato, spazzolato i denti perfettamente e poi abbia bevuto una camomilla zuccherata prima di andare a letto. Dormirà tutta la notte con la bocca piena di zuccheri e con i batteri che fanno festa, aumentando così il possibile insorgere di carie.

5. Zuccheri e malefici affini

Ovviamente dolcetti, caramelle, torte e cioccolatini sono sconsigliati se si vuole intraprendere un percorso di prevenzione per le carie nei bambini. Come dicevo nei punti precedenti, il cibo dei batteri cariogeni (quelli che riescono a creare carie) è proprio lo zucchero. Più gliene diamo, più i batteri sono contenti, più alto sarà il preventivo del dentista al prossimo appuntamento.

6. L’acqua aiuta a prevenire le carie

Fai bere molta acqua al tuo bambino. L’acqua risciacqua via i residui di cibo, aumenta il flusso salivare e migliora il pH della saliva, rendendola meno acida e meno dannosa per i denti di tuo figlio. Tutto ciò è fondamentale per una efficace prevenzione delle carie.

L’acqua ha solo effetti benefici. Invece le bevande gassate contengono molti zuccheri e i succhi di frutta spesso sono un po’ acidi. Scegli sempre l’acqua, sia durante che dopo i pasti e ricordati che tu sei un esempio per tuo figlio: se ti vede bere bibite per tutto il giorno, non ti aspettare che lui beva soltanto acqua!

7. Il prodotto magico contro le carie

Un altro stratagemma per migliorare il pH della saliva e prevenire la formazione di carie nel tuo bambino è usare un prodotto come Cariex. È uno spray contenente acqua, bicarbonato, xilitolo e acido ialuronico. È perfetto per riequilibrare il pH acido nei momenti in cui non è possibile lavarsi i denti.

Ipotizziamo una gita fuori porta con la famiglia. Quando uscivo in giornata con i miei genitori, il pranzo era quasi sempre questo: un panino con prosciutto e formaggio, un succo di frutta e una merendina al cioccolato. Semplice e pratico per tutta la famiglia.

Siccome fuori casa non è facile lavarsi i denti, usando Cariex si riesce a ricreare un buon equilibrio nella bocca, con due o tre spruzzi soltanto. Non può sostituire lo spazzolino, ma se tuo figlio è molto predisposto alle carie, sicuramente questo è un prodotto che vi aiuterà in svariate situazioni.

Clicca qui per acquistare Cariex. Se tuo figlio ha più di 9/10 anni, puoi anche lasciarglielo in cartella, da usare dopo la merenda a scuola.

8. I sigilli, come mai?

Segui quello che dice il dentista e fate i sigilli dei molari al momento giusto. Facendo i sigilli, proteggi i molari definitivi dalle carie più tipiche: quelle dentro ai solchi. Se vuoi approfondire l’argomento, clicca su questo link, che è il mio articolo che ti spiega tutto nel dettaglio.

9. Le RX sono innocue e necessarie

Anche ai piccoli pazienti è necessario fare delle lastre di controllo con regolarità. Sono sicura che il dentista di tuo figlio fa meno RX possibili, ma ogni tanto sono necessarie per scovare anche le carie più piccole, nascoste negli spazi interdentali e non visibili a occhio nudo.

Ormai tutti gli studi sono dotati di radiografici digitali, che necessitano di pochissimi raggi. In ogni caso le lastre di controllo sono molto piccole, quindi non nuocciono la salute di tuo figlio, anzi.

10. L’alleato più importante per prevenire le carie

Per ultimo, ma non meno importante: il signor Fluoro. Il fluoro è un elemento fondamentale per la prevenzione delle carie nei bambini perché è l’unico elemento che riesce a rafforzare lo smalto dei denti da latte e dei denti definitivi. Ci sono diversi modi per applicarlo sui denti: con impacchi ad alta concentrazione dal dentista o igienista, oppure a casa tramite dentifricio e collutorio. Dosi e frequenza devono essere dettati da professionisti, non dalla tua fantasia!

Ricordati sempre che una carie su un dente da latte DEVE essere curata.

Photo credits: Pexels – Stephen Andrews

Il Calendario dei Dentini

Il Calendario dei Dentini

Ecco qui una simpatica idea per i vostri bambini!

Questo è un calendario da appendere in bagno oppure accanto al letto del vostro bimbo, per stimolarlo a lavarsi i dentini tutti i giorni. Completandolo si insegna al bimbo ad acquisire una routine di salute, che durerà poi per tutta la vita!

Una volta scaricata e stampata l’immagine, si compilano le parti in alto a destra con il mese corrente e il nome del bimbo: così si potranno anche conservare i vari fogli in ordine cronologico, per vedere i progressi.

Le immagini sulla sinistra si possono colorare e sopra alla griglia si possono aggiungere i giorni della settimana, per comodità. Ogni riquadro corrisponde a un giorno ed è diviso in due parti per suddividere la mattina dalla sera.

Ed è proprio qui che cominciano i giochi! Ogni giorno, dopo che il bimbo avrà spazzolato per due minuti alla mattina, potrà colorare metà quadrato. Lo stesso prima di andare a letto, per completare la routine perfetta!

Altrimenti si può incollare un adesivo, fare un piccolo disegno o usare un timbro. Questo porta a grande soddisfazione e gratificazione al tuo bimbo e ti assicuro che dopo qualche giorno sarà lui stesso a chiederti di lavarsi i denti 😛

Nella piccola sezione in basso a destra ci sono le parole chiave per i genitori, ovvero quattro piccoli consigli che non possono MAI essere dimenticati: lavare i denti 2 volte al giorno per 2 minuti ciascuno, usando un dentifricio che contenga il fluoro tra gli ingredienti. L’ultimo consiglio è quello più facile da dimenticare purtroppo… Dopo aver lavato i denti alla sera, l’unica cosa che si può bere o mangiare è l’acqua, niente altro!!

In alternativa, c’è questo calendario, più libero, bianco e personalizzabile 😛

Leggi anche:

Segui i miei canali: